Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Domenica 20 Agosto 2017
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
Home Frecce Politiche sociali
Politiche sociali

Alessandrini nel mondo

Autore: Amministratore.
Data prima pubblicazione: Lunedì, 14 Settembre 2009, Ore: 12:49:20
Data ultima modifica: Lunedì, 19 Ottobre 2009, Ore: 18:35:03
Area tematica: Politiche sociali

Banner

REGISTRO degli ALESSANDRINI NEL MONDO

ANALISI STATISTICA DEI DATI RACCOLTI

Elaborazione realizzata dalla

Vice Presidenza della Provincia di Alessandria

Assessorato ai Servizi Sociali

Immagine di copertina

Il registro degli Alessandrini nel mondo
Sono oltre 18.000 e vivono in 108 Nazioni sparse nei 5 continenti: si tratta degli “Alessandrini nel Mondo” iscritti all’AIRE (l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) (http://www.servizidemografici.interno.it/sitoCNSD/pagina.do?metodo=homeSettore&servizio=navigazione&codiceFunzione=PR&codiceSettore=AI).
Lasciando un po’ di spazio alla fantasia, potremmo immaginarli come una comunità omogenea che rappresenta, per numero d’abitanti, la settima città della Provincia di Alessandria.
A questo “settimo” Comune vale la pena dedicare una particolare attenzione, provando ad individuare se esistono tratti e interessi comuni che valgono a caratterizzare i cittadini che lo popolano, e, soprattutto, cercando di proporre alcune ipotesi operative che traggano forza proprio dall’analisi dei dati.
E’ quello che hanno cercato di fare la Commissione Cultura e l’Assessorato all’Immigrazione-Vice Presidenza della Provincia con la collaborazione di quasi tutti i Comuni della Provincia che hanno inviato gli elenchi dei loro iscritti AIRE: su tali elenchi è stata condotta l’indagine.

Il Piemonte e l'immigrazione storica
Naturalmente gli alessandrini e i loro discendenti all’estero non sono 18.000, ma sono molto più numerosi.
Non bisogna dimenticare che l’Italia per molti decenni fu una Nazione con un forte movimento migratorio, sia verso l’Europa sia di carattere transoceanico.
Anche il Piemonte, soprattutto nelle sue aree montane, fu investito da un forte movimento migratorio.
L’emigrazione non fu infatti un fenomeno prevalentemente meridionale ma interessò tutte le regioni d’Italia, e fu particolarmente rilevante proprio dalle regione dell’Italia settentrionale:
In particolare i cittadini piemontesi che fecero – dovettero fare – la scelta dell’emigrazione rappresentarono, nel cinquantennio 1876–1927, circa il 12 per cento dell’emigrazione complessiva italiana:

NAZIONE

TOTALE PIEMONTE

TOTALE ITALIA

% PIEMONTE

%  ITALIA

Francia

960.119

2.882.243

48,73

17,06

Svizzera

268.017

1.498.817

13,60

8,87

Germania

37.027

1.208.756

1,88

7,16

Austria

9.359

1.154.998

0,48

6,84

Altri Paesi

52.451

957.817

2,66

5,67

Stati Uniti

172.926

4.968.581

8,78

29,41

Argentina

379.713

2.308.390

19,27

13,67

Brasile

42.292

1.312.994

2,15

7,77

Altri Paesi

48.232

599.145

2,45

3,55

Totale

1.970.136

16.891.741

100,00

100,00


Nella sola Argentina si calcola che attualmente vivano circa 4.000.000 di cittadini che sono nati in Piemonte o sono loro discendenti.

I cittadini oggetto di questa analisi
L’analisi che qui presentiamo non riguarda TUTTI gli alessandrini residenti all’estero, ma un sottoinsieme preciso e definito: si tratta degli alessandrini iscritti all’AIRE, Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero.
All’AIRE sono iscritti i cittadini che intendono trasferire la propria residenza, da un comune italiano all'estero, per un periodo superiore ad un anno; ma soprattutto I cittadini italiani nati e residenti fuori dal territorio nazionale, il cui atto di nascita sia trascritto in Italia e la cui cittadinanza italiana sia accertata dal competente ufficio consolare di residenza; sono inoltre iscritte le persone che acquisiscono la cittadinanza italiana all'estero, continuando a risiedervi.
All’AIRE sono dunque iscritti i cittadini italiani recentemente emigrati, ma soprattutto quei cittadini italiani che, emigrati nei decenni scorsi, continuano a mantenere – loro e i loro discendenti - la cittadinanza italiana e quindi un legame forte con la madrepatria.
I 18.000 alessandrini iscritti rappresentano quindi il nucleo forte degli “Alessandrini all’estero”: ad essi non solo è giusto dedicare una particolare attenzione elaborando politiche per sostenere il loro lavoro e la loro presenza all’estero, ma possono anche costituire un importante tramite per promuovere la cultura, le tradizioni e l’economia alessandrina nel mondo.
Conoscere meglio i loro tratti socio-biografici diventa dunque, in questa prospettiva, non solo un importante strumento conoscitivo, ma anche l’occasione per avviare con i cittadini AIRE un attivo rapporto che ne faccia dei voeri e propri ambasciatori dell’”Alessandrinità” nel mondo.

L'azione della Provincia di Alessandria
Da alcuni anni la Provincia di Alessandria, grazie al lavoro svolto  dagli uffici della Vice Presidenza della Provincia guidata da Maria Grazia Morando, ha dedicato particolare attenzione alle problematiche dei cittadini alessandrini residenti all’estero.
Il momento più significativo di tale attività è sicuramente rappresentato dall’organizzazione in Alessandria, nel novembre 2007, della Terza conferenza dei Piemontesi nel Mondo (http://www.consiglioregionale.piemonte.it/piemontesinelmondo/notizie/2007/novembre/novembre.htm): in città sono convenuti, provenienti dai cinque continenti, i rappresentanti delle 130 delegazioni territoriali  dell’AssociazionI dei Piemontesi nel Mondo (http://www.regione.piemonte.it/piemontesinelmondo), alle quali sono iscritti 150.000 cittadini.
La conferenza, appuntamento periodico curato dalla Regione Piemonte,  ha consentito di riflettere sui problemi dei piemontesi residenti all’estero con commissioni di lavoro specifiche dedicate a temi di natura economica e sociale.
Ma la Conferenza è stata anche un grande momento di socialità,  di amicizia e di scambio culturale.
La Provincia di Alessandria ha voluto simboleggiare questi valori – e rendere omaggio ai piemontesi all’estero - affidando l’apertura dei lavori ad un corpo bandistico composto da elementi provenienti da Bande di diversi Comuni della Provincia che hanno eseguito l’inno nazionale e altri brani legati alla storia dell’emigrazione italiana.
La Conferenza a consentito dunque di instaurare significativi rapporti per futuri scambi culturali, esperienze didattiche, attività di promozione economica e turistica.
A fare corono alla Conferenza, la provincia ha organizzato e patrocinato dibattiti, mostre documentarie, spettacoli, pubblicazioni di volumi.
Tali attività, che continueranno nei prossimi anni, hanno consentito di porre le basi per la compilazione di un Registro degli alessandrini nel mondo, che si propone di analizzare le caratteristiche sociobiografiche degli oltre 18.000 cittadini alessandrini iscritti all’AIRE per sviluppare, sulla scorta di una significativa documentazione, azioni e politiche specifiche sia in Provincia che negli Stati dove risiedono i nostri concittadini.

Per approfondire
“Italia Estera”. Il giornale degli italiani all’estero: http://www.italiaestera.net/index.php
Le statistiche del Ministero dell’Interno: http://infoaire.interno.it/stat_note.htm, http://infoaire.interno.it/statistiche2007/stat_ripartizioni.html

Legge 27 ottobre 1988, n. 470 (gu n. 261 del 07/11/1988) anagrafe e censimento degli italiani all'estero.
http://interno.it/mininterno/export/sites/default/it/assets/files/15/08991_LEGGExdelx27_OTTOBRE_1988xn.x470.pdf

Per approfondire in rete il tema dell’emigrazione italiana:
il sito Odissee, con dati statistici, storie di migranti, fotografie: http://www.odissee.it/
Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’Emigrazione italiana: http://www.fondazionepaolocresci.it/main.asp
Più artigianale, ma ricco di tabelle sintetiche anche di carattere regionale lo spazio presente nel sito “Cronologia” dedicato all’emigrazione: http://cronologia.leonardo.it/emitot2.htm
Il sito della Federazione Italiana Lavoratori Emigranti e Famiglie: http://www.filef.org/index.html che pubblica il periodico on-line “Emigrazione Notizie” http://www.emigrazione-notizie.org/
In campo didattico, tra le molte segnalazioni possibili, meritano di essere ricordati, oltre al percorso didattico proposto sul sito della Fondazione “Paolo Cresci”, il Materiale disponibile sul sito di Rai-educational http://www.educational.rai.it/index.asp in costante aggiornamento, digitare “emigrazione nello spazio CERCA NEL SITO; e i percorsi proposti sul sito Treccani scuola, http://62.77.55.137/site/Scuola/nellascuola/area_storia/archivio/emigrazione/index.htm che ofrre anche molti link interni e suggerimenti per approfondire.
Ancora sul tema dell’emigrazione, ma anche sul rapporto emigrazione/immigrazione: http://www.speakers-corner.it/rizzoli/stella/home.htm
Infine una tra le molte “sitografie” sul tema dell’emigrazione: http://www.cestim.it/07emigrazione.htm#bd