Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Mercoledì 28 Giugno 2017
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
Home Frecce Comunicati stampa

ECHOS NEL MONDO 2017

Autore: Ufficio Stampa e Relazioni Esterne.
Data prima pubblicazione: Mercoledì, 26 Aprile 2017, Ore: 12:03:53
Data ultima modifica: Mercoledì, 26 Aprile 2017, Ore: 12:03:53
Area tematica: Cultura
Destinatari: Cittadini, Imprese, Enti
Data: 18-04-2017
Numero: 22
Descrizione:
 La storia di Echos è costellata da sfide e scommesse un po’ folli.
Nato 19 anni fa dal nulla, con un programma di quattro concerti e con pochissime risorse a
disposizione, questo festival è diventato oggi una delle manifestazioni musicali più importanti del
Piemonte. L’obiettivo era creare un festival musicale di livello internazionale e promuovere,
attraverso la musica di qualità, il patrimonio artistico e paesaggistico di questo territorio. Lo
abbiamo fatto attraverso concerti, visite guidate, aperture straordinarie; raccontando luoghi e storie,
segnalando emergenze; producendo CD, video e libri fotografici. Obiettivo raggiunto.
Quattro anni ci siamo lanciati in una nuova, appassionante sfida. Parallelamente al festival ormai
così affermato e radicato - un’iniziativa che riteniamo stia lasciando un segno nella storia culturale
del territorio - Echos si proietta nel mondo con l’intenzione di raccontare e di promuovere, sempre
attraverso la musica, la terra da cui proviene.
Nel maggio del 2014, con “Echos nel mondo. Il Festival Echos alla Beethoven-Haus di Bonn”, il
nome di Echos arrivò in uno dei templi della musica occidentale: la casa natale di Ludwig van
Beethoven. Un luogo magico, pieno di storia e suggestione al quale ogni musicista e ogni
appassionato d’arte non può che pensare con reverenza.
Nel giugno del 2015 la sfida si è rinnovata in un altro luogo simbolo della musica europea: la Sala
Grande del Konzerthaus di Berlino. Protagonisti dell’evento, che richiamò oltre 1200 spettatori,
solisti provenienti da Italia, Corea del Sud e Kazakhstan e la LandesJugendOrchester di Amburgo,
una delle migliori orchestre giovanili tedesche.
Nel marzo 2016 Echos ha attraversato l’oceano ed è approdato nella sala da concerto più
importante d’America e tra le più prestigiose al mondo, la Carnegie Hall di New York, per il
recital nella Zankel Hall di Shiran Wang, stella nascente del pianismo internazionale.
Situata sulla 7th Avenue, la Carnegie Hall fu
costruita nel 1890 su progetto di William Burnet
Tuthill per volontà del magnate scozzese Andrew
Carnegie. L’edificio in mattoni, in stile
neorinascimentale, ospita tre sale: l’Auditorium
Isaac Stern (2804 posti), da sempre conosciuto per
l’eccezionale qualità della sua acustica, la Zankel
Hall (599 posti) e la Weill Recital Hall (268 posti).
La Carnegie Hall venne inaugurata il 5 maggio
1891 con un concerto diretto da ńĆajkovskij e da
allora ha visto alternarsi i più grandi nomi della
musica classica: da Rachmaninov a Maria Callas,
da Luciano Pavarotti a Vladimir Horowitz. Qui si tennero la prima esecuzione assoluta della
Sinfonia Dal Nuovo Mondo di Dvorak e le celebri registrazioni della NBC Symphony Orchestra
diretta da Arturo Toscanini. Ha ospitato anche famosi artisti jazz e pop come Billie Holiday, Ella
Fitzgerald, i Beatles, i Rolling Stones, Frank Sinatra, ecc.
Venerdì 20 gennaio 2017 il Festival Echos è tornato alla Carnegie Hall - questa volta alla Weill
Recital Hall - per un applauditissimo concerto della pianista italiana Daniela Giordano e del Duo
Charoensook-Pongpairoj. Echos nel mondo continua così il suo ambizioso progetto che mira ad
esportare in tutto il mondo la storia, la cultura, la bellezza e i molti buoni motivi per cui vale
la pena conoscere Alessandria e il Piemonte.
Da Alessandria a New York: certo di strada, in questi 19 anni, Echos ne ha fatta molta…
venerdì 20 gennaio 2017 – New York, Weill Recital Hall alla Carnegie Hall – ore 20.00
DANIELA GIORDANO
Italia
(musiche di Scarlatti, Schumann, Brahms)
DUO CHAROENSOOK-PONGPAIROJ
Tailandia
(musiche di Liszt, Schumann, Shostakovich)
Per info e contatti
www.festivalechos.it
info@festivalchos.it
sonora.onda@libero.it
www.youtube.com/festivalechos
www.facebook.com/Festivalechos
tel. +39.335.8479077
Ufficio stampa:
ClaSy Comunicazione
Claudia Cefalo: tel: +39 340 4891682
claudia@clasycomunicazione.it